Buy 2 or more products to receive 10% EXTRA DISCOUNT!

Smart working: come evitare dolori di seduta e le gambe gonfie

Un lavoro in smart working o da scrivania non rende felice il fisico in generale: il nostro corpo infatti è una perfetta macchina cinetica progettata e creata per muoversi.

Una sedentarietà prolungata può creare squilibri alla nostra struttura ossea e muscolare: ti sarà sicuramente capitato di sentirti molto stanco se stai seduto a lungo! 

Abbiamo approfondito questa argomento con la Dott.ssa Giorgia Lencioni : Fisioterapista ed Esperta in Chinesiologia e Ginnastica Posturale


Come stare seduti per evitare problemi di salute?


La Dott.ssa Fisioterapista Giorgia Lencioni ci spiega che non esiste una postura statica perfetta, l’importante è cambiare spesso posizione. Soltanto un cambio frequente può permettere al corpo di rimanere attivo e adattarsi tenendo un equilibrio corretto!

Ci sono comunque degli accorgimenti molto consigliati riguardo la posizione ergonomica da tenere:

  • avere una sedia ad altezza regolabile
  • creare un angolo di 90 gradi tra braccio e avambraccio
  • posizionare schermo pc in posizione neutra in modo che la nostra cervicale non sia troppo in estensione o in flessione
  • porre uno sgabello sotto i piedi per un fattore di scarico delle ginocchia e di circolazione
  • se la sedia ha i braccioli questi non devono comportare l’elevazione della spalle ma permettere di avere il braccio rilassato

In casi di sedentarietà prolungata puoi utilizzare anche la fascia lombare di sostegno Tech Therapeutics: con le barre semirigide e la magnetoterapia ti darà un sollievo immediato appena indossata! 



Un consiglio “sempreverde” è quello di bere tanto per nutrire il corpo e i muscoli e permettere al corpo di eliminare le tossine.

Se non fai attenzione fin da subito alla tuo posizione nel lungo periodo si possono presentare lombalgie, cervicalgie, problematiche alle gambe e al bacino.

Gambe gonfie e pesanti?

Se sei donna avrai notato che stando tanto tempo seduta senza muovere le gambe, queste tenderanno a gonfiarsi. La causa principale è la forza di gravità che porta al gonfiore e conseguentemente problemi di circolazione venosa o linfatica.

Di questo problema è risaputo soffrirne più il genere femminile rispetto al genere maschile.

La dott.ssa Giorgia Lencioni Laureata in Fisioterapia consiglia di mettere sempre uno sgabello o un rialzo sotto i piedi in modo tale di favorire la circolazione e il ritorno venoso o linfatico. 

Nelle sedute di fisioterapia il problema di circolazione e gonfiore viene trattato con un elettromedicale come la pressoterapia, questo risulta essere un metodo molto efficace, non invasivo e senza controindicazioni a meno che ci siano pazienti che soffrano di trombosi venosa profonda.

E’ un trattamento che va a stimolare i linfonodi migliorando la circolazione così come il tono muscolare; la sensazione che dà è di avere gambe leggerissime!!

La dott.ssa Lencioni consiglia un ciclo di 12 sedute da 45 a 60 min con pressione aumentata graduata per 2 sedute a settimana al fine di avere effetto rapido ed efficace.

Sicuramente per chi passa molte ore seduto è utile dedicare almeno 30 minuti al giorno a stretching e allenamento, non c’è bisogno di spostarsi per andare in palestra!

Con il kit bande elastiche fitness di Tech Therapeutics puoi eseguire un allenamento total body o parziale anche in casa, portarlo con te per una pausa al parco o mentre sei in spiaggia.


Il set è leggero e compatto! Nessuna scusa per qualche esercizio di attivazione muscolare!! 

Docce fredde per sgonfiare? Non del tutto corretto..

Ti sarà capitato di sentir dire che è ottimo fare docce fredde se si hanno le gambe gonfie, sappi che non è proprio corretto!!

La Dott.ssa Lencioni spiega che è meglio alternare getti di acqua calda e getti di acqua fredda perché solo l'alternarsi della vasocostrizione e vasodilatazione favorisce la circolazione.


Usare un cuscino per le gambe può aiutare?

“Assolutamente sì!” Risponde la Dott.ssa: 

Se sdraiati a pancia in su è ideale posizionare un cuscino sotto alle ginocchia o caviglie, per chi dorme a pancia in giù va posizionato sotto le tibie.

Ricordati che fare attività o anche semplicemente una camminata è uno svago sia fisico che mentale! Dedica al tuo corpo almeno 30 min al giorno per prevenire tante situazioni fastidiose

Ti è piaciuto questo articolo?
 
Ringraziamo per la collaborazione la Dott.ssa Lencioni
 
Hai trovato interessante questo articolo?
Iscriviti alla newsletter e seguici sui social!
Potrai fare domande in diretta agli specialisti in collaborazione con Tech Therapeutics

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published